Dettagli del minuto: The Explorer II ref 1655 Part I

Quando trascorri innumerevoli ore confrontando i più piccoli dettagli su un quadrante Rolex vintage, sai di essere nel profondo. Nel profondo della collezione di replica orologi Rolex d’epoca. I collezionisti esperti sanno che i minimi dettagli su un Rolex – se la forma di una lancetta dei secondi, una corona distinta o la presenza di T Swiss T – possono fare un’enorme differenza sul valore di un particolare orologio Rolex vintage. Oggi approfondiamo l’inaugurale Rolex Explorer II, il rif. 1655 per scoprire quali dettagli di design possono aggiungere (o portare via) migliaia di dollari al suo valore.

Ma prima, alcune informazioni di base

Rolex ha lanciato la collezione Explorer II nel 1971 come seguito più ampio e più robusto di Explorer I. Come sempre, Rolex si è ritagliato un obiettivo di nicchia per l’allora nuovo orologio per utensili. L’Explorer II era destinato agli esploratori di grotte. Con l’appassionato speleologo in mente, Rolex ha dotato l’Explorer II ref. 1655 con una generosa cassa Oyster in acciaio inossidabile da 39 mm, un sacco di lume sul quadrante e una grande lancetta delle 24 ore con una corrispondente cornice di 24 ore. In sostanza, gli speleologi trascorrono molto tempo al buio e possono perdere rapidamente la cognizione del tempo. Quindi la lancetta delle 24 ore è un indicatore giorno-notte per i portatori di distinguere rapidamente tra am e pm.

Quel primo riferimento, l’Explorer II ref. Il 1655 era in produzione dal 1971 al 1984. Si stima che ci siano sette diverse varianti di quadranti per il Ref Explorer II. 1655. In vero stile vintage da collezione replica Rolex, questi quadranti sono generalmente classificati come quadranti Mark I e Mark VII.

Anche nella versione vintage replica Rolex, il refere Explorer II. 1655 raccolse un paio di soprannomi lungo la strada. Uno di questi è “Freccione”, che è italiano per la freccia. Questo è ovviamente in riferimento alla mano di 24 ore a forma di freccia oversize arancione. L’altro (altamente contestato) soprannome è il “Steve McQueen” in riferimento a nientemeno che al King of Cool stesso. La leggenda narra che il famoso attore e appassionato di auto da corsa possedesse un Explorer II ref. 1655, da cui il moniker. Ma oggi, questo fatto deve ancora essere dimostrato, in quanto non sembrano esserci prove fotografiche. Indipendentemente da ciò, il “Steve McQueen” è ancora ampiamente utilizzato nella raccolta di cerchi.

Explorer II 1655: lancetta dei secondi contro lecca-lecca

La prima generazione, Mark I-of the Explorer II ref. Gli orologi replica 1655 hanno una lancetta dei secondi dritta. Rolex replica lo sostituì rapidamente con un cosiddetto lecca-lecca stile “lecca-lecca” con un punto luminescente su di esso per una migliore visibilità in condizioni di scarsa luminosità. Come previsto, le versioni della lancetta dei secondi dritta di Explorer II ref. 1655 sono altamente desiderabili e molto preziosi dal momento che sono del primo anno di produzione.
Restate sintonizzati per la Parte II o il nostro sguardo approfondito sui dettagli più preziosi sul ref Explorer II. 1655.

Annunci

Pilotaggio dell’Oceano: Replica Breitling Chronomat 44 Special

Lo specialista della vigilanza pilota replica Breitling continua a estendere la sua gamma Superocean di orologi di subacquei professionali, introdotti per la prima volta nel 1957 e utilizzati come telaio per un nuovo movimento cronografo high-tech nel 2016, come parte del marchio sportivo-lusso Conquista del mare e dell’aria. Gli ultimi modelli provengono dalla collezione Replica Breitling Chronomat 44 AB0110, dotata di lunetta in ceramica blu o nera.

Replica Breitling Chronomat 44 AB0110
Replica Breitling Chronomat 44 AB0110

Breitling replica si riferisce al Superocean 44 Special come “pilota oceanico”, in quanto si differenzia esteticamente dalla serie Superocean e Superocean II sposando più del classico DNA di aviazione di marca con gli elementi tradizionali degli orologi replica subacquei. Come dice il numero nel suo nome, l’orologio ha una cassa in acciaio da 44 mm finitura satinata sulla sua superficie superiore e lucidata sui lati e sulla corona. La lunetta girevole a rotazione e unidirezionale, realizzata in ceramica ultra resistente e resistente alle graffature, in blu o in “Mariner”, adatta ai quadranti, è stata progettata per essere facile da impugnare e funzionare per i subacquei che indossano guanti. La custodia è dotata di una corona a vite a doppia guarnizione, che garantisce la resistenza all’acqua dell’orologio a una profondità di 1.000 metri e una valvola di sicurezza per bilanciare le differenze di pressione all’interno e all’esterno del caso mentre l’orologio E il suo proprietario sono sommersi.

Replica Breitling SuperOcean Heritage A17321
Replica Breitling SuperOcean Heritage A17321

I quadranti dispongono di marcatori di ore luminescenti extra-grandi, variabili in dimensioni e forme per differenziare gli intervalli di cinque minuti da quarti di ora e sovrastati da un triangolo invertito alle ore 12 – per la visibilità in profondità subacquea. La lettibilità è anche aiutata dalle grandi mani a forma di bastone e minuti e da una mano a secondi di rosso con un piccolo triangolo luminescente, un altro aiuto visivo per un subacqueo per controllare in un colpo d’occhio che l’orologio è in esecuzione. La data appare in una finestra alle ore 3. La copertura di tutti questi elementi di quadrante è un cristallo zaffiro curvato, con un trattamento lucido sulla superficie interna ed esterna.

Replica Omega Speedmaster Professional Revisione Apollo XIII…

Martedì scorso, Robert-Jan Broer, fondatore del famoso sito orologiaio, riconosciuto a livello mondiale, RelojesDeReplicas, ci fa l’onore di uno dei loro orologi replica, repplica Omega Speedmaster Apollo XIII lei!

“Il mio primo orologio era una Replica Omega Seamaster , ma devo ammettere, era una costellazione di quarzo, che ho ricevuto per la mia laurea. Un orologio che ancora ho nella mia collezione, ma indosso raramente perché è piccolo abbastanza standard oggi e io sono un po ‘riluttante a indossare orologi replica movimento al quarzo di lusso, per ovvie ragioni. Il mio secondo orologio era un Omega Speedmaster Professional, 1967 cronografo ex dotato di un calibro Lémania 321. Ho ancora quel modello in mio potere ed è proprio questo orologi che mi ha dato la passione per i modelli Speedmaster ora hanno diversi riferimenti”.

Replicas Omega Seamaster 300m 212.30.44.50.03.001
Replica Omega Seamaster 300m 212.30.44.50.03.001

“Da quando sono coinvolti in diverse iniziative legate al Speedmaster sia su Internet o in occasione di eventi speciali.
Dal 2012, ho iniziato l’argomento “Speedy Martedì” sul mio RelojesDeReplicas blog dove ogni Martedì introdotto una versione di uno Speedmaster.
Questo tema ricorrente attira molti visitatori e appassionati Speedmaster replica.

La Speedmaster Snoopy Award acquisto proposto lo scorso luglio a New York, il venditore mi ha mostrato anche questa replica Speedmaster Apollo XIII, un’edizione limitata di 1995.

Entrambi gli orologi imitazione sono, naturalmente, in collegamento con la missione Apollo 13 nel 1970, e ho pensato che sarebbe bello avere sia nella mia collezione. Pertanto, si è rotto e ha comprato due …

Apollo XIII Speedy è un modello che porta le insegne della missione, che si trova sul quadrante a ore 9.

Replicas Omega Aqua Terra 150m Gents 231.10.42.21.01.004
Replicas Omega Aqua Terra 150m Gents 231.10.42.21.01.004

Apollo 13 è molto famoso perché era una missione che si è andato terribilmente storto a causa di un’esplosione a bordo della navicella spaziale. Speedmaster poi giocato un ruolo importante nel ritorno sicuro della astronauti della carta tre NASA.
Il momento era critica perché durante il ritorno alla Terra, la sonda era nell’atmosfera da un certo angolo con una certa velocità. Probabilmente non esiste altri spettacoli sarebbero stati in grado di misurare esattamente 14 secondi, si spiega perché la Speedmaster è stato l’unico orologio di lusso replica che ha superato tutti i test della NASA.

Nel 1995, il film “Apollo 13” con Tom Hanks ha raccontato la storia della missione divenne quasi fatale per tre astronauti.

Replicas Omega Constellation 123.20.38.21.02.005
Replica Omega Constellation 123.20.38.21.02.005

Nello stesso anno, replica Omega Speedmaster Apollo XIII vende questo vi presento oggi.

Solo 999 pezzi sono stati realizzati e sono fortunato ad essere parte di uno dei fortunati! “.